Marchio Novità di Paese  
home Chi siamo produzioni appuntamenti Foto & video Rassegna stampa Contatti links
 
Le produzioni
Addò va la rrobbe vajje pure jì locandina Ladro d'amore

Una serie di situazioni brillanti rappresenta in modo ironico le peripezie e gli atteggiamenti di un'affascinante, giovane donna: Leonora, "chela bbelle cameriera de Don Nicole". Leonora infatti lavora come cameriera nella villa di Don Nicola, abruzzese, ricco proprietario terriero degli anni '30, vedovo e senza figli. La giovane non è soddisfatta della sua condizione sociale sogna un futuro da gran signora. E proprio quando Don Nicola decide di fare testamento, Leonora pensa che è giunto il momento opportuno per cambiare la sua situazione. Così, incurante di vivere una vita al limite tra la razionalità

 

e la pazzia, cerca di sfruttare in maniera giocosa tutte le sue doti per conseguire l'obiettivo principale della sua vita: la "rrobbe"!

Note di regia

La regia dello spettacolo è volta a sottolineare la poliedricità del personaggio: una donna che, pur di ottenere il suo ambizioso obiettivo, seduce, affascina…. inganna. La scelta di ambientare la commedia negli anni trenta è stata dettata dalle suddette caratteristiche del personaggio che ricordano molto le vamp d’oltreoceano, tipiche del periodo.
Attenzione particolare è stata posta alla cura della scenografia e dei costumi. 
Lo stile sobrio ed essenziale tipico di quel ventennio ha determinato la scelta di una scenografia semplice, ma elegante, che si presta ad essere cornice al susseguirsi degli eventi manovrati abilmente da questa “vamp abruzzese”.
Per i costumi è stata necessaria, da parte della costumista una ricerca sulla moda in voga in quegli anni, riproducendola fedelmente.
Unica eccezione per l'abito da sposa che, pur  conservando la linea di quel periodo, si è scelto di realizzarlo lungo, anziché corto, così da richiamare nel pubblico l'idea che nell’immaginario collettivo si ha dell'abito da sposa.
 

 

I premi
Miglior Testo - Festival del Teatro Dialettale di Tortoreto (TE) - 2010 (le foto)
Miglior attrice in scena - Rassegna "E. Strozzieri" Alba Adriatica (TE) - 2010 a M. D'Onofrio

Rassegna stampa
03 agosto 2005 - Teatro.org "Dialetto abruzzese in Molise: un successo!"
14 gennaio 2007 - Ass.ne "Il carro"
15 gennaio 2007 - Teatro.org - "Spazio Teatro Festival inizia con un grande successo"
17 gennaio 2007 - Cronaca d'Abruzzo e del Molise "...conquista i luoghi di Eduardo"
marzo 2009 - 7và - "A braccia aperte per Laura"
2010 Sipario - "Speciale su Novità di Paese"

Scheda tecnica
Genere: Commedia
Atti: 2
Personaggi: 9
Durata: 1 ora 40 min'
Anno: 2002
Autore: Mara D'Onofrio
Costumi: Margherita D'Onofrio
Posizione SIAE: testo è soggetto a tutela (cod. 853101)
Palco: mt. 8x6 (NB: lo spettacolo è comunque adattabile a qualsiasi palcoscenico e/o spazio).
Si richiede allaccio per energia elettrica min. 6 KW su presa pentapolare 16A. o 32A a bordo palco.
Tempi di montaggio: circa 2 ore.
Tempi di smontaggio: circa 1 ora e 30 min.

 

Impianto audio/luci al seguito
n. 8 proiettori 500W cad. su due piantane
n. 2 proiettori 1000W cad.
n. 1 Mixer luci 16ch
n. 1 Mixer audio 16ch 
n. 4 Diffusori amplificati tot. 1600W
n. 6 Radiomicrofoni
n. 1 Microfono

  Vai alle foto  
 
 
     
   
   
Free hit counters